ULTIMA DONAZIONE PER IL 2018

Print Friendly, PDF & Email

Il giorno 28 dicembre io (Patrizia) e Giovanni, un altro ragazzo che partecipa al volontariato per i crediti scolastici, siamo andati insieme ad Assunta (presidente dell’Associazione “insieme con Matteo”) e Elio, a consegnare una donazione.

La donazione è stata fatta all’AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie) di Pescara che con il progetto CASA AIL si occupa di garantire un sostegno ai malati offrendo loro la possibilità di risiedere nel luogo dove affrontano le cure evitando lunghi periodi di ospedalizzazione. Migliorare la qualità di vita del malato e delle loro famiglie è uno degli obiettivi di AIL e l’Associazione “insieme con Matteo” contribuisce con le sue donazioni alla realizzazione del Progetto.

All’interno della struttura sono state allestite ben 11 camere con posti letto da destinare ai ricoverati e ad eventuali accompagnatori. Ogni camera, a cui è stato dato il nome di una costellazione, può essere presa in carico da privati o da altre associazioni che garantiscono le spese necessarie per mantenerla. Al secondo piano della struttura, sul terrazzo, è stato installato un impianto fotovoltaico, che permette di risparmiare sul consumo elettrico. Nella struttura sono presenti una sala adibita a palestra e una lavanderia che la nostra Associazione ha arricchito rispettivamente con: un tapis roulant, una cyclette, un’asciugatrice e un ferro da stiro. Per rendere più gradevole il soggiorno dei pazienti e dei loro familiari nell’edificio sono presenti: uno spazio verde all’aperto, una sala di ritrovo dove vengono consumati i pasti e una cucina dove vengono preparati gli alimenti. Anche per l’allestimento della cucina la nostra Associazione, quest’anno, ha contribuito portando stoviglie, pentole e padelle.

Pur essendo la mia prima esperienza in questo settore, mi ha aiutato a capire e riflettere sui grandi problemi del nostro tempo e su quanto l’egoismo dei singoli possa rendere difficile la vita per le persone che purtroppo hanno problemi di salute. Credo che se la gente iniziasse a rendersi conto, prima di essere colpita direttamente, di quanto sia grave il problema e facesse nel suo piccolo qualcosa per aiutare la ricerca e le cure, molte malattie, come la leucemia, potrebbero già avere una soluzione evitando tanta sofferenza a molte persone.

L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono, persone in piedi

Lascia un commento

dodici + 18 =